Risposta immunitaria allergene

Comment

Approfondimenti

Risposta immunitaria allergene: come si manifesta

Le manifestazioni allergiche sono la diretta risposta immunitaria scatenata dalla presenza di un allergene, più precisamente la sintomatologia è da ascrivere ad una reazione infiammatoria di tipo prolungato. In maniera anomala il sistema immunitario non è in grado di riconoscere come inoffensive alcune sostanze comunemente innocue evidenziando una perdita di tolleranza immunologica, che spinge il sistema immunitario a produrre degli anticorpi particolari attivando al tempo stesso dei meccanismi cellulari di ipersensibilità. La risposta eccessiva del sistema immunitario tende a coinvolgere un organo oppure un sistema con conseguente meccanismo di reazione che va ad interessare l’organismo nella sua totalità. Le malattie allergiche differiscono tra loro principalmente in base al fattore scatenante ossia agli allergeni verso cui il sistema immunitario perde la tolleranza e produce degli anticorpi particolari detti immunoglobuline E (IgE). In presenza di un allergene, le IgE lo riconoscono e poi si attivano per stimolare la liberazione di varie sostanze chimiche. Per altre notizie si rimanda alla lettura di https://www.allergytherapeutics.it/approfondimenti/che-cosa-sono-gli-allergeni/.

Gli anticorpi IgE

Risposta immunitaria allergene

Risposta immunitaria allergene

Alcuni tipi di allergeni sono in grado di stimolare una risposta immunitaria lenta, con attivazione dei linfociti T che rilasciano delle sostanze che determinano arrossamento, gonfiore e dolore, che si palesano in genere dopo 48 ore dal contatto con l’allergene. Esistono anche degli allergeni capaci di attivare la produzione anomala di anticorpi IgE con rilascio immediato di istamina, prostaglandine e leucotrieni da cui dipendono l’infiammazione ed il dolore sito specifico. Nel soggetto allergico, il contatto fra allergene e relativo anticorpo IgE scatena una reazione che determina il rilascio di diverse sostanze pro-infiammatorie, come ad esempio l’istamina. Si tratta generalmente di una risposta immunitaria locale nella zona di contatto tra allergene e le specifiche IgE specifiche, con interessamento frequente a livello nasale, bronchiale, gastrointestinale, cutaneo. Se la reazione allergica è di entità intensa, si registra un elevato rilascio di sostanze infiammatorie che rendono la reazione allergica più massiccia tanto da diffondersi in altri distretti anatomici scatenando la reazione sistemica, come nel caso della reazione allergica che può coinvolgere l’apparato cardiocircolatorio o respiratorio, delle evenienze alquanto severe che mettono in pericolo la vita.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.