Proteine Pac-Man: quale funzione svolgono

Comment

Altri articoli

Proteine Pac-Man: quale funzione svolgono

Diverse ricerche si sono concentrate sulle proteine Pac-Man, che giocano un ruolo centrale nelle difese del sistema immunitario. Alcuni ricercatori guidati da Naasreen Akhtar, dell’università di Sheffield, hanno individuato la funzione delle proteine Pac-Man che spingono le cellule a divorare le loro cellule morenti, favorendo la prevenzione di processi infiammatori che possono portare allo sviluppo di patologie tumorali. In particolare è stato rivelato che le proteine Rac1 alterano la funzionalità delle cellule, facendole rispondere ai segnali “mangiami” emessi dalle cellule vicine moribonde eliminandole in modo da ridurre l’infiammazione associata a diverse condizioni patologiche. A questa conclusione sono giunti i ricercatori che hanno studiato il seno, per comprendere come elimina le cellule morte e le scorte di latte materno quando non serve più. Nel corso dei mesi della gravidanza, le cellule epiteliali del seno crescono per formare degli alveoli che producono il latte, dopo questo periodo gli alveoli muoiono ed il seno ritorna allo stato pre-gravidanza, alla base di questo meccanismo vi è la proteina Rac1 che oltre a favorire la secrezione del latte è determinante anche ad eliminarlo. Le cellule epiteliali vive del seno mangiano le cellule vicine morte ed ingoiano le loro secrezioni, ripulendo i canali dal latte vecchio e dalle cellule morte, in seguito i fagociti epiteliali muoiono e vengono eliminati da altri fagociti del sistema immunitario evitaando così che possano innestarsi stati di infiammazione cronica. Altre notizie su http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/biotech/2016/09/12/trovate-le-proteine-pac-man-divorano-le-cellule-moribonde-_f4abd732-4e11-4cb5-87af-72a08f5ced1d.html.

Il ruolo della cellula CD47

proteine Pac Man

proteine Pac Man

Un altro importante studio ha focalizzato l’attenzione sulla capacità delle cellule Pac-Man di neutralizzare i tumori infantili, questa ricerca è stata condotta da alcuni scienziati dell’Università di Stanford che hanno scoperto il ruolo fondamentale di una proteina espressa sulla superficie delle cellule. La scoperta della cellula CD47 ha portato ad esaminare il suo ruolo nei confronti dei macrofagi: queste cellule eludono i fagociti inviando loro un segnale erroneo che porta a non inglobare i patogeni. Alcune cellule tumorali riescono ad raggirare il sistema immunitario producendo grandi quantità di CD47, che segnalano ai macrofagi di non mangiarli, si può intervenire farmacologicamente su questa alterazione ripristinando la regolare funzionalità dei macrofagi che eliminano le cellule tumorali.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.