Lisosomi quale funzione svolgono

Comment

Altri articoli

Lisosomi quale funzione svolgono

Le cellule dell’uomo per poter digerire particelle estranee si avvalgono dell’aiuto dei lisosomi, delle vescicole che si formano nell’apparato del Golgi, che racchiudono al loro interno degli enzimi idrolitici (detti idrolasi acide) che nel corso della digestione intracellulare vanno a tagliare grosse molecole, nello specifico le diverse idrolasi assolvono differenti funzioni digestive. La funzione dei lisosomi è quella di scomporre i composti organici e di ridurli a componenti più elementari come aminoacidi, monosaccaridi, acidi grassi, questi prodotti della digestione lisosomale ridotti a piccole molecole si diffondono nel citoplasma dove vengono riutilizzati. Si possono distinguere due classi generali di lisosomi: i primari, appena formati che quindi non sono stati sottoposti a fusione con altre vescicole piene di materiali da digerire; i secondari, che derivano da ripetute fusioni di lisosomi con altre vescicole, e che contengono enzimi, materiale da digerire e materiale digerito. Altre notizie su http://testdimedicina.altervista.org/blog/lisosomi/.

Sistema digestivo interno della cellula

lisosomi

lisosomi

I lisosomi rappresentano il sistema digestivo interno della cellula: quando le sostanze inglobate dalla cellula sono delle goccioline si parla di processo di pinocìtosi invece il processo di fagocitosi interessa particelle più grandi. La principale modalità d’azione di queste vescicole nelle cellule specializzate del corpo umano è quella di prendere parte alla digestione dei batteri e di altri organismi responsabili di malattie, per cui rappresentano la prima linea di difesa del corpo contro l’infezione. I lisosomi sono coinvolti poi nel processo di demolizione di organelli cellulari logori (autofagia); nelle cellule vegetali queste vescicole prendono parte allo smantellamento dei protoplasmi nel corso della loro maturazione. In certe cellule, i lisosomi svolgono una funzione secretoria che consiste nel rilascio del loro contenuto attraverso il processo di esocitosi che si verifica nelle cellule T citotossiche (CTL e linfociti) dove diffondono perforina dai lisosomi; la funzione secretoria si esplica anche nei mastociti dove mettono in circolazione alcuni mediatori dell’infiammazione da lisosomi modificati; la funzione di tipo funzione secretoria si rivolge anche ai melanociti che producono melanina da lisosomi modificati.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.