• Pubblicità
  • Linfoma di Burkitt come si manifesta

    Linfoma di Burkitt come si manifesta Nella lista dei tumori che possono interessare i linfociti, ossia il gruppo di globuli bianchi a cui spetta il compito di combattere le infezioni, si rintraccia il linfoma di Burkitt, un tipo di linfoma non-Hodgkin molto aggressivo. I bambini ed i giovani sono i principali bersagli di questo tipo […]
    Continua..
  • Conta elevata di eosinofili: patologie eosinofile

    Conta elevata di eosinofili: patologie eosinofile Quando si registra una conta elevata di eosinofili, con un incremento preoccupante di questo gruppo di globuli bianchi, questo aumento può causare un processo di infiammazione a carico dei tessuti, nei casi più severi si possono manifestare dei danni agli organi. Queste cellule del sangue, che svolgono un ruolo […]
    Continua..
  • Anisocitosi come si evidenzia

    Anisocitosi come si evidenzia Tra i disturbi ematici che possono segnalare la presenza di future forme di leucemia o che evidenizano le anemie va tenuta sotto controlla l’anisocitosi, una condizione con cui si fa riferimento alla concentrazione nel sangue di globuli rossi di diversa dimensione, si possono riscontrare macrociti e microciti. I soggetti colpiti da […]
    Continua..
  • Agammaglobulinemia quadro patologico

    Agammaglobulinemia quadro patologico Il soggetto che risente dell’assenza di anticorpi circolanti, ossia delle immunoglobuline, manifesta il quadro patologico dell’agammaglobulinemia, di cui dal punto di vista clinico si annoverano due tipi principali: l’agammaglobulinemia legata all’X e l’agammaglobulinemia autosomica recessiva. L’agammaglobulinemia nota anche con il nome di malattia di Bruton si caratterizza per un basso livello oppure […]
    Continua..
  • Sindrome da immunodeficienza neutrofila

    Sindrome da immunodeficienza neutrofila Un’immunodeficienza primitiva come il quadro patologico della sindrome da immunodeficienza neutrofila provoca nel paziente una condizione di neutrofilia associata ad altri sintomi severi rappresentati da: grave disfunzione neutrofila, leucocitosi, esposizione frequente ad infezioni batteriche, difficoltosa riparazione delle ferite. Questa condizione si manifesta con un difetto dell’adesione leucocitaria, ma il soggetto che […]
    Continua..
  • Sindrome da iper-lgE quadro clinico

    Sindrome da iper-lgE quadro clinico Tra i difetti congeniti che riguardano la funzione ed il numero dei fagociti, la sindrome da iper-lgE (chiamata anche sindrome di Job- Buckley) è un tipo di immunodeficienza primitiva con deficit a carico sia dell’immunità cellulare sia di quella umorale. Si parla di questo quadro patologico spesso al plurale, sindromi […]
    Continua..
  • Circuiti molecolari reclutamento leucocitario

    Circuiti molecolari reclutamento leucocitario Nel torrente ematico vengono coinvolti diversi circuiti molecolari che prendono parte all’articolato processo di reclutamento leucocitario che prevede vari stadi che chiamano in causa molecole solubili (citochine primarie e secondarie) e recettori di superficie espressi sui leucociti stessi e sull’endotelio. Nel corso dei processi infiammatori e della risposta immunitaria si verifica […]
    Continua..
  • Chemochine risposta immunitaria specifica

    Chemochine risposta immunitaria specifica Nella risposta immunitaria vengono chiamate in causa le chemochine, una particolare classe di citochine, in grado di richiamare i leucociti nei tessuti infiammati e di stimolare le cellule dendritiche che catturano l’antigente presentandolo in seguito ai linfociti, stimolando anche i linfociti a spostarsi nei linfonodi attivando la risposta immunitaria specifica. Queste […]
    Continua..