• Pubblicità
  • Sindrome da immunodeficienza neutrofila

    Sindrome da immunodeficienza neutrofila Un’immunodeficienza primitiva come il quadro patologico della sindrome da immunodeficienza neutrofila provoca nel paziente una condizione di neutrofilia associata ad altri sintomi severi rappresentati da: grave disfunzione neutrofila, leucocitosi, esposizione frequente ad infezioni batteriche, difficoltosa riparazione delle ferite. Questa condizione si manifesta con un difetto dell’adesione leucocitaria, ma il soggetto che […]
    Continua..
  • Sindrome da iper-lgE quadro clinico

    Sindrome da iper-lgE quadro clinico Tra i difetti congeniti che riguardano la funzione ed il numero dei fagociti, la sindrome da iper-lgE (chiamata anche sindrome di Job- Buckley) è un tipo di immunodeficienza primitiva con deficit a carico sia dell’immunità cellulare sia di quella umorale. Si parla di questo quadro patologico spesso al plurale, sindromi […]
    Continua..
  • Circuiti molecolari reclutamento leucocitario

    Circuiti molecolari reclutamento leucocitario Nel torrente ematico vengono coinvolti diversi circuiti molecolari che prendono parte all’articolato processo di reclutamento leucocitario che prevede vari stadi che chiamano in causa molecole solubili (citochine primarie e secondarie) e recettori di superficie espressi sui leucociti stessi e sull’endotelio. Nel corso dei processi infiammatori e della risposta immunitaria si verifica […]
    Continua..
  • Chemochine risposta immunitaria specifica

    Chemochine risposta immunitaria specifica Nella risposta immunitaria vengono chiamate in causa le chemochine, una particolare classe di citochine, in grado di richiamare i leucociti nei tessuti infiammati e di stimolare le cellule dendritiche che catturano l’antigente presentandolo in seguito ai linfociti, stimolando anche i linfociti a spostarsi nei linfonodi attivando la risposta immunitaria specifica. Queste […]
    Continua..
  • Regioni Fc: regioni costanti

    Regioni Fc: regioni costanti Il recettore Fc delle IgG ha la capacità di attivare la fagocitosi che viene così stimolata da parte dei granulociti o dei macrofagi, di fatto le regioni Fc dette anche regioni costanti hanno la funzione principale di legarsi alle cellule immunitarie attivandole. Gli anticorpi in quanto molecole sintetizzate in risposta alla […]
    Continua..
  • Esami di controllo ematici: conta dei globuli bianchi

    Esami di controllo ematici: conta dei globuli bianchi Nel quadro degli esami di controllo ematici, la conta dei globuli bianchi è una componente dell’emocromo utile per valutare le condizioni del soggetto che mostra segni e sintomi che possono far ipotizzare l’eventuale quadro patologico che determina un’alterazione dei valori dei leucociti, come infezioni, infiammazioni o tumori. […]
    Continua..
  • Adesione cellulare integrine

    Adesione cellulare integrine Tra le proteine della superficie cellulare coinvolte nell’adesione cellulare ci sono le integrine, dei recettori di superficie che prendono parte al collegamento fra citoscheletro e matrice extracellulare, quindi nell’adesione cellulare attivano la comunicazione tra l’interno e l’esterno della cellula e servono. Di fatto nei processi di adesione fra le cellule e la […]
    Continua..
  • Influenza del sistema immunitario sulla fertilità

    Influenza del sistema immunitario sulla fertilità Diverse ricerche e studi sperimentali hanno confermato la diretta influenza del sistema immunitario sulla fertilità, in caso di significative alterazioni possono verificarsi  aborti oppure errori di annidamento. Un  sistema immunitario compromesso può costituire una delle principali cause dell’infertilità o fertilità mancata nella donna, questo perché il sistema immunitario svolge […]
    Continua..
  • Leucemia promielocitica acuta quadro patologico

    Leucemia promielocitica acuta quadro patologico Si definisce leucemia promielocitica acuta o fulminante la forma più aggressiva di tumore del sangue, costituendo un sottotipo distinto di leucemia acuta mieloide (LAM). Questo quadro patologico determina nel paziente problemi di coagulazione del sangue ed emorragie molto gravi, i casi più severi registrano la mrte precoce dei pazienti in […]
    Continua..